Logo Piave agenzia di marketing e comunicazione digitale
Il blog di Piave: stories, analisi, notizie.

Set 21, 2023 | Sanità

Le differenze regionali nella sanità territoriale in ottica PNRR

Il caso della Componente 1 della Missione 6 Salute.

Lo scorso 6 luglio, il Ministro della Salute Schillaci è intervenuto all’evento “Missione Italia 2021-2026” per fare il punto sul tema della sanità territoriale in relazione agli obiettivi del PNRR. Stando alle sue parole, l’avanzamento dei lavori risulta essere in linea con le tempistiche dettate dall’UE.

Qual è invece lo stato della sanità del territorio in un contesto nazionale in cui vige la massima eterogeneità a livello regionale?

Da una panoramica sui vari modelli politico-sanitari delle Regioni si denota che la componente M6C1 relativa alle reti di prossimità risulta essere molto disomogenea e in costante decrescita. Assumendo come indicatore chiave il numero di medici di medicina generale (MMG) su 10.000 residenti, si riscontrano contesti virtuosi come Umbria e Toscana (sopra i 7), e altri più carenti, come Lombardia, Trentino Alto-Adige e Calabria (sotto i 6).

Le ragioni di queste differenze sono da imputare appunto ai modelli di governance consolidati prima dell’emergenza pandemica. Alcune Regioni, ad esempio l’Emilia-Romagna e la Toscana, hanno investito maggiori risorse per lo sviluppo della sanità del territorio. Mentre altre hanno seguito una logica più orientata agli ospedali con l’obiettivo di costruire dei centri di riferimento e/o di mantenere lo status quo, caso emblematico quello della Lombardia.

Un dato che dimostra la differente capillarità della sanità territoriale risulta essere il maggiore o minore consolidamento delle AFT, organizzazioni di MMG appartenenti ad una stessa area geografica che garantiscono continuità assistenziale di almeno 12 ore al giorno ai pazienti del territorio. Discorso simile anche per le CdC con assistenza di prossimità garantita h24 e finanziate con le risorse del PNRR: la diffusione è a macchia di leopardo e spesso sono sprovviste di MMG.

Certo è che se la mission risulta essere chiara e definita a livello nazionale, almeno in forma esplicita, ciò che manca è una convergenza sulla vision della sanità territoriale da parte delle singole Regioni.

Crediamo, Costruiamo, Connettiamo.

Siamo professionisti del digitale accomunati dalla convinzione che a partire dai dati si possano creare le migliori strategie di comunicazione. Ogni nostro progetto parte con una domanda, “perché?” Al come ci pensiamo noi!

Vuoi ricevere news sul mondo
della Comunicazione Digitale?

Conosci Piave?

Comincia da Qui.
Hai voglia di conoscere le nostre idee sul Digital Marketing?